Autronica Blog

 

In evidenza

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
La crisi economica ha acuito questo fenomeno. Sto parlando dell’abusivismo nella riparazione delle automobili. Ne discutevo di recente con degli autoriparatori, ricordando un caso simbolo di qualche tempo fa: la Polizia, nel corso di operazioni in tutta Italia, ha svolto numerosi controlli, sfociati in alcuni arresti e la chiusura di un’officina abusiva, con il sequestro dell’attrezzatura e una multa di 5.000 euro. Ma questa è soltanto la punta dell’iceberg. I media hanno legato il proliferare dell’attività abusiva con la congiuntura economica sfavorevole cominciata nel 2008. Ciò è sicuramente vero, ma la questione deve essere interpretata da prospettive differenti. E non…
Molte volte siamo presi dal ‘fare’. La nostra quotidianità è ricca di appuntamenti, impegni da portare a termine, scadenze da rispettare. E così, accade che rimanga poco tempo per… comunicare. Eppure, è bene ricordarsi sempre che la comunicazione è un elemento fondante, un caposaldo non soltanto quando siamo in famiglia, ma anche e soprattutto sul luogo di lavoro, se vogliamo far funzionare la nostra azienda. Può l’autoriparatore rimanere fuori da queste ‘logiche’? Certo che no! Anzi, è necessario muoversi su due canali, apparentemente distinti, ma in realtà strettamente collegati. Il primo ‘sentiero da percorrere’ è quello della comunicazione in officina…
Sembra scontato, al giorno d'oggi, che tutte le autofficine possiedano gli strumenti più tecnologici ed evoluti per riparare automobili sempre più elettroniche e complicate, ma a volte non è così. Nel nostro settore ci sono ancora molte reticenze nel comprendere il vero valore di munirsi di tutti gli strumenti necessari per operare con qualità e competenza sulle autovetture dei propri clienti. Andreste mai da un dentista improvvisato che non possiede gli strumenti giusti o tutte le conoscenze per curare i vostri denti? Crediamo di no. Allo stesso modo oggi i professionisti dell'autoriparazione devono essere aggiornati sulle ultime novità ed avere…
Anche in Italia, i negozi fisici stanno cedendo rapidamente il passo al fenomeno e-commerce. Basti pensare che nel 2015 il 40% degli italiani connessi on-line si sono affidati al web per acquistare i più svariati tipi di oggetti: dall’abbigliamento agli accessori per la telefonia passando per la gastronomia. Ed il motivo è facile da intuire. Acquistare su internet è più comodo, più rapido e, quasi sempre, più conveniente. Fatto, quest'ultimo, che lo rende sicuramente interessante a chi deve effettuare acquisti per lavoro. Particolarmente ampia e qualificata è anche la scelta di ricambi, materiali, prodotti e servizi per le autofficine, chiamate…
Pagina 4 di 6