Molte volte siamo presi dal ‘fare’. La nostra quotidianità è ricca di appuntamenti, impegni da portare a termine, scadenze da rispettare. E così, accade che rimanga poco tempo per… comunicare. Eppure, è bene ricordarsi sempre che la comunicazione è un elemento fondante, un caposaldo non soltanto quando siamo in famiglia, ma anche e soprattutto sul luogo di lavoro, se vogliamo far funzionare la nostra azienda.

Può l’autoriparatore rimanere fuori da queste ‘logiche’? Certo che no! Anzi, è necessario muoversi su due canali, apparentemente distinti, ma in realtà strettamente collegati.

Il primo ‘sentiero da percorrere’ è quello della comunicazione in officina verso il cliente esterno. Non è sufficiente essere il top nella riparazione, sfoggiando qualità tecniche e preparazione all’avanguardia. Non basta più! Chi sceglie la vostra azienda deve essere guidato verso un pieno soddisfacimento delle sue esigenze; dovete far capire che ci tenete al vostro cliente, che gli date la giusta attenzione.

Non è detto, per esempio, che chi utilizza l’auto solo come ‘semplice’ mezzo di trasporto cerchi soltanto di risparmiare il più possibile, in barba alla cura del proprio veicolo. Sta a voi fargli capire che gli state dando i consigli giusti. Se chiedete a un cliente (nuovo o vecchio che sia) quanto sia importante la sicurezza della propria autovettura, probabilmente non si opporrà alla sostituzione dei dischi freno, se questi componenti, sono visibilmente usurati. Basterà fargli notare che la sostituzione delle pastiglie non è sufficiente a garantirsi la necessaria ‘tranquillità’ su strada, soprattutto in caso di frenate d’emergenza.

meccanico che comunica con cliente cordialmenteLa maggior parte degli autoriparatori dedica poco tempo alla propria clientela: ricordatevi che fare le domande giuste all’automobilista evita di farvi perdere ottime opportunità di guadagno, e inoltre farà contento il vostro cliente, che si sentirà ‘coccolato’ e protetto. Per lui (o lei), sarà più facile tornare con entusiasmo e fiducia.

E poi, c’è anche la comunicazione interna all’azienda. Già, perché i collaboratori sono un pilastro della vostra azienda e rivestono una grande importanza in un modello di business vincente. È basilare che la persona a capo dell’autofficina e il suo staff siano in piena sintonia su come ci si approccia agli “esterni”.

Quante volte capita che il titolare si comporta in maniera gentile e affabile con la clientela, mentre il collaboratore agisce in maniera diametralmente opposta? Succede, ma non dovrebbe. Questo comporta un evidente danno per l’immagine aziendale e la forza del passaparola è più potente di quanto si pensi, amplificando in fretta la negatività.

Ecco perché è fondamentale, all’interno dell’officina, creare una comunicazione verso l’esterno che dia un’immagine coerente dell’azienda al cospetto dei clienti, evitando pericolose deviazioni dalla ‘filosofia’ prestabilita.

Ricordatelo: il potere della comunicazione è elevatissimo. Curare questo aspetto, è il primo mattoncino per garantirvi il successo.

Categoria: Comunicazione